LA BORSA MARRONE.




Puntualmente la nostra vita di compratrici compulsive ci pone di fronte a quella che potremmo definire "la ricerca del secolo". Non si sa bene come scatta il momento: basta una foto su di un giornale, una ragazza incrociata per strada, qualcosa che abbiamo intravisto in una serie TV (tipo, ma quanto si veste bene Jane Fonda in Grace and Frankie? Fra l'altro ha proprio la borsa in questione! Quando avrò la sua età mi voglio vestire esattamente come lei) o forse solamente sognato la notte. Insomma nasce il bisogno di trovare tale oggetto a tutti i costi.

Ve l'ho già scritto nelle mie ultime chicche del venerdì, sono così e non ci posso fare nulla. E in questo momento mi è (ri)tornata la voglia di una bella borsa marrone color biscotto. Di pelle, sagomata, grandezza media e a tracolla.

Scrivo "ritornata" perchè faccio questa ricerca puntualmente ogni tot anni. Magari cambia la misura o il modello di borsa ma per me in color biscotto è uno degli accessori più chic e femminili ever. Adoro. Ma, essendo io difficile da paura (perchè quando mi immagino una cosa e poi non trovo riscontro nella realtà sclero), faccio moltissima fatica a trovarla come dico. E' il tipico genere "effortless chic" che certamente è stato uno dei must di Ralph Lauren negli anni passati. Peccato che quest'anno la scelta che combina modello a tracolla/colore/misura sia piuttosto scarsa. Me tapina.


Questa di Polo Ralph Lauren è stupenda. Peccato per la misura. E' tanto piccola che il mio portafogli non ci entra.

Stesso problema, anche se minimal e molto bella. E' di and Other Stories e ve ne ho già parlato.


Nuovo modello di Michael Kors. Ma ricorda troppo la Metropolis di Furla che ho già e la tracolla è identica ad un'altra borsa sempre MK che ho in bordeaux. 
Fra l'altro Michel Kors sceglie sempre una tonalità di pelle color biscotto perfetta (chiamata color "ghianda"). Quella che io mi immagino nei sogni. Peccato che in questa ultima collezione non abbia trovato un modello che mi ha fatto innamorare. L'avevo trovato nella scorsa collezione ahimè. Praticissima, a metà fra un secchiello ed una mezzaluna. Era nella mia wishlist ma quando sono arrivati i saldi me ne sono completamente scordata. SIGH.


Sempre MK, modello Delfina, bellissima. Solito problema, mi piace la rigidità, ma poi è troppo poco capiente.


Questa è Massimo Dutti. Colore un po' diverso, ma è un nude molto elegante che si abbina facilmente a tanti colori. Bellissima! Massimo Dutti è una certezza per accessori e scarpe. Peccato le misure mignon (17x13x7).

Altra borsa dei miei sogni, una Mansur Gavriel (ma di questo marchio mi piacciono tutte. Hanno lo stile che piace a me, essenziale e chic). Peccato che questo modello sia minuscolo e costi quasi 500 euro. Sigh. Ma prima o poi me la regalo, promesso (questa o il secchiello di MG).



Con questa siamo a posto per il discorso capienza, la forma, il colore del pellame, il prezzo. Marchio DKNY. E' fra le mie preferite. Qualche dubbio sulla delicatezza della parte di tracolla in metallo, mi sembra esageratamente sottile. Ma è stupenda!

Questo è un po' il mio cruccio dell'autunno. La ricerca continua e prima o poi so che la troverò. E voi? Avete la vostra mission impossible di stagione? 

Nessun commento:

Chi è passato per il tè...

Powered by Blogger.