giovedì 30 ottobre 2014

UNDER THE TUSCAN SUN: fuga romantica fra Valdichiana e Valdorcia, a Montepulciano.



Certe volte il ritmo frenetico delle settimane lavorative ci impone uno stop. Il nostro corpo ha bisogno di riposare, la nostra mente ha bisogno di evadere completamente e trovare nel silenzio un po' di pace.
Amo la mia vita, un po' frenetica, il lavoro che occupa quasi tutta la giornata, le serate fuori, ma ogni tanto sento proprio il bisogno di allontanarmi da tutto questo, di respirare, di passare del tempo in compagnia di Mr. B senza pensieri che ci impediscono di trovare un contatto. Spesso per noi la nostra zona di decompressione è Londra, lo sapete.
Quando invece manca il tempo, l'Italia non delude mai.
Così lo scorso weekend, quasi all'improvviso, siamo fuggiti in Toscana, a Montepulciano in Val d'Orcia per la precisione.

E abbiamo trovato il Paradiso.

(E anche questa volta gli inglesi, che sin dai tempi del Grand Tour hanno scelto questa regione come loro meta preferita, come il loro giardino personale, non ne sbagliano una).

Il nostro rifugio è stato il fantastico Relais San Bruno, immerso nel verde ai piedi di Montepulciano, poco distante dalla basilica di San Biagio.

Appena arrivati siamo stati accolti nella greenhouse e ci è stato offerto un calice di rosso Nobile di
Montepulciano



La nostra camera era situata nel parco, in un edificio di cottage a schiera, ognuno dotato di piccolo giardinetto ed entrata indipendente.
Lo stile dell'arredamento interno rispecchia quello delle tipiche case di campagna: soffitto con travi a vista, pavimenti in cotto, ma é dotato di tutti i comfort immaginabili.


Il nostro piccolo giardinetto


La camera  ampia e dotata di salottino, letto king size, caminetto e Jacuzzi!

I prodotti da bagno dell'Erbario Toscano


Appena arrivati ci siamo subito innamorati del posto e abbiamo deciso di posticipare la visita a Montepulciano per poterci godere il sole nell'immenso parco del relais, dotato anche di piscina.






Abbiamo consumato uno spuntino veloce preparatoci appositamente a base di prodotti tipici come la finocchiona, il prosciutto di cinta senese, vari pecorini, miele e confetture fatte in casa.


Quanto è bello chiacchierare pranzando tranquillamente con cibi genuini, godendosi il sole, il cinguettìo degli uccelli e la pace totale? Quanto mi era mancato poterlo fare!


Al pranzetto è seguito un po' di relax e lettura...






Quando è arrivato il momento di avventurarsi per Montepulciano eravamo completamente rigenerati e pronti alle ripide stradine che portano al centro storico.




Montepulciano è un borghetto adorabile, e dalla sua sommità è possibile ammirare tutta la vallata. Una vista mozzafiato, in particolare al tramonto.
Abbiamo deciso di visitare una delle numerose cantine del paese, tutte aperte al pubblico, e abbiamo scelto la cantina De' Ricci, fra le più antiche e belle del mondo, a cui si accede tramite una ripida scala che scende nel ventre di Montepulciano. La sala più profonda risale all'epoca etrusca. E' veramente affascinante e vi consiglio la visita se passate da quelle parti. All'uscita non può mancare la degustazione del loro vino Nobile.


Abbiamo poi scelto di cenare in una trattoria tipica, La Trattoria del Borgo e abbiamo gustato degli ottimi pici all'Aglione, del cinghiale stufato e coniglio all'etrusca.

La serata non poteva concludersi se non con un tuffo nella Jacuzzi. :-)

Impossibile resistere al fascino della Jacuzzi


La mattina successiva ci siamo svegliati in questo luogo ovattato, pieno di verde e di luce. La colazione al Relais San Bruno nella Greenhouse con grandi vetrate che affacciano sul parco non delude, ottimi i prodotti fatti in casa, salumi del territorio, marmellate, torte salate e dolci. 




Lasciare questo posto è stato veramente difficile!
Vi consiglio di tenerlo in considerazione se progettate una vacanza da quelle parti.
La struttura è dotata anche di una villetta indipendente dotata di cucina, nel caso vogliate essere autosufficienti.

Qui di seguito trovate tutti gli indirizzi. Prossimamente il post sul secondo giorno in Toscana e la visita a Pienza e alla cantina Salcheto, una cantina completamente eco sostenibile e biodinamica.

Via di Pescaia 5/7
Montepulciano (SI)

Cantina storica di Montepulciano
Via Collazzi, 7
Orario visite: tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.00

Via Ricci (quasi su Piazza Grande)



martedì 21 ottobre 2014

BOLOGNA INSIDER'S GUIDE: il Brunch a Palazzo Albergati in una domenica di autunno.

La facciata dell'ingresso sud del Palazzo

Domenica è stata una bellissima giornata autunnale, con temperature quasi estive.
Abbiamo deciso di farci coccolare dal brunch di Palazzo Albergati, approfittando anche della presenza dei miei fratelli qui in visita con i rispettivi fidanzata e marito.
Era da questa primavera che volevamo provare questo brunch ma ci era sempre mancata l'occasione. Devo ammettere di essermi ritrovata contenta di avere aspettato fino ad ora perchè l'atmosfera autunnale rende il parco di questa immensa villa di campagna davvero affascinante.

Il viale di ingresso lato nord



Palazzo Albergati è una dimora storica alle porte di Bologna, fra le più importanti testimonianze del barocco europeo. Da anni viene utilizzata nel settore convegnistico conviviale ed è un vero fiore all'occhiello per Bologna. E' uno spazio immenso, dotato di innumerevoli saloni adibiti a sale da pranzo, arredati in perfetto stile barocco.

Foto di @d_ariab

Una delle numerose sale da ricevimento. Molte sono riccamente affrescate
All'interno di Palazzo Albergati si svolgono diverse iniziative sia pubbliche che private e, da quasi un anno, viene organizzato il brunch della domenica.
Non aspettatevi un brunch inglese o americano. E' in perfetto stile italiano, con un menù attento ai prodotti tipici locali e di stagione: antipasti, formaggi, salumi, primi del territorio, secondi e contorni sfilano sull'immenso tavolone che viene allestito in diversi punti della villa; il pane è fatto in sede ed il buffet dei dolci è da far invidia alle migliori pasticcerie. Dolci cremosi, dall'aurea decadente, frutta fresca in quantità, torte perfette.

La nostra tavola, nella saletta dedicata a Napoleone, che quando si trovò in Italia fra i vari
progetti aveva anche quello di rendere Palazzo Albergati una Versailles italiana

Giro di antipasti con mortadella dop, mozzarelline di bufala, finferli e insalatina con tofu

Il buffet dei dolci, una delizia anche per gli occhi




Sono rimasta particolarmente colpita dall'organizzazione perfetta e dalla bravura dei camerieri, sempre attenti e precisi. 
Il cibo è ottimo, curato nei particolari e viene continuamente portato dalle cucine non appena un vassoio termina.
Il Costo è di 36 Euro a persona, vini esclusi, non è poco ma vi assicuro che vale l'esperienza di una giornata diversa.
Il brunch inizia intorno alle ore 12.00 e si protrae fino alle 15.30. Ogni settimana il menù varia (vi consiglio di dare un'occhiata al programma sul loro sito), ed è preferibile prenotare.
Per chi volesse, ed io la consiglio caldamente, al termine del brunch è possibile visitare l'ntero palazzo e le sue cantine ed ascoltare la storia della famiglia Albergati narrata dalla guida. Le cucine sotterranee sono qualcosa di spettacolare, conservate egregiamente.






A fine visita è poi naturale perdersi per una passeggiata nel parco, riposarsi sulle numerose panchine nel verde e godersi lo spettacolo delle prime foglie gialle che cadono dagli alberi.



Con mia sorella abbiamo improvvisato un piccolo shooting d'autunno :-)


Foto di @d_ariab

Mio fratello e Daria. Foto di @d_ariab. 





Grazie ancora a @d_ariab per queste foto. Lei è la fidanzata di mio fratello e ormai una cara amica :-)



Avrei voluto che il pomeriggio non finisse mai! La compagnia è stata perfetta, l'atmosfera impareggiabile e il brunch spettacolare.
Un'esperienza da ripetere, sicuramente.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...