giovedì 7 agosto 2014

Ms. Bunbury in Cucina: il POLPETTONE DI TONNO, il piatto dell'estate.

A volte le cose più semplici e sfiziose, nonostante ti piacciano un sacco, finiscono nel dimenticatoio fino a che qualcosa non te le ricorda.
Ed il polpettone di tonno è una di queste cose, una ricetta, semplice, gustosissima, perfetta in estate quando la fame non è mai troppa, ma si ha voglia di qualcosa di particolare, che sia buono anche freddo e che si accompagni bene con verdure fresche, amici e sere stellate.

Se cercavate qualcosa del genere ecco, l'avete trovato.
E questo piatto, ben presentato, vi farà fare anche un figurone con i vostri ospiti.



Esistono varie versioni di questa ricetta: con patate o mollica di pane, con o senza maionese, cotto al forno, a bagnomaria, o non cotto.
La mia versione è al forno, con un impasto a base di patate e senza maionese. E' un piatto delicato e non troppo pesante. Io preferisco farlo così e magari servire a parte salsine come maionese o senape, che possono essere aggiunte dopo a discrezione del commensale.

INGREDIENTI:

- 300gr di patate (sono più o meno 2 patate grosse o 4 patate piccine);
- 350gr di tonno sgocciolato;
- 2 rossi d'uovo;
- 20gr di parmigiano grattugiato;
- 60gr di pangrattato;
- una manciata di prezzemolto tritato;
- una manciata di capperi sotto sale ben lavati;
- sale e pepe q.b.



PREPARAZIONE:

Lavate le patate e lessatele con la buccia per 30-40 minuti. Una volta cotte schiacciatele (non so voi, ma io ho appena scoperto, alla mia veneranda età e dopo anni e anni di dita scottate, che se schiacciate le patate con lo schiacciapatate tradizionale non serve spellarle, perchè la buccia si fermerà prima dei fori e scenderà solamente la polpa!), quando sono ancora calde, con lo schiacciapatate e mettetele in una ciotola capiente. Aggiungete il tonno sgocciolato e sminuzzato, il prezzemolo tritato, i capperi sciacquati dal sale, i due rossi d'uovo, il parmigiano, 30 g di pangrattato, il sale e una macinata di pepe fresco.

Con una forchetta amalgamate molto bene tutti gli ingredienti fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo e morbido. Se dovesse risultare ancora troppo morbido aggiungete altro pangrattato. Con le mani modellate il composto fino a conferirgli la classica forma da polpettone, compatta e allungata. Trasferite il polpettone su un foglio di carta di alluminio e impanatelo con il pangrattato rimasto. Avvolgetelo nella carta e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti.

Nel frattempo, preriscaldate il forno a 200 °C , versate a filo l'olio sulla superficie di una teglia da forno e, trascorso il tempo di riposo, adagiatevi il polpettone spacchettato. Spennellatelo con altro olio e cuocete per 25-30 minuti. Lasciatelo raffreddare prima di servirlo e tagliarlo a fette.


Il polpettone è ideale per essere servito con delle belle verdurine fresche, numerose e buonissime in questa stagione. Io l'ho decorato con delle fette di cetriolini (sono quelli della bottega svedese Ikea, in agrodolce, aromatizzati con chicchi di senape).

Questo piatto è ottimo anche il giorno dopo. Provate a farvi una sandwich ripieno con una bella fettona di polpettone, dei cetriolini affettati e un po' di maionese. Una vera delizia!

Io ho già l'acquolina in bocca e voi?

BUON APPETITO! :-)




2 commenti:

  1. Guarda questo lo provo di sicuro! Di solito ne faccio uno un po' diverso e ci andiamo pazzi e questo qui mi sembra ancora meglio dagli ingredienti! Ti faccio sapere quando lo provo! Mi piace tanto anche la presentazione e la foto fa venire l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  2. E pensare che io non l'ho mai mangiato.. Devo rimediare!! :)

    Rock'n'Giu Blog
    Rock'n'Giu Facebook

    RispondiElimina

Chi è passato per il tè...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...